, Imagely Canzoni. Parole per te. Songs. Words for you.NEWS. Direttiva sicurezza.
Annunci

NEWS. Direttiva sicurezza.

Festival Musicali o altro che si svolgono per le varie città.
Quest’anno non mi è molto gradita la cosa.
Non per l’organizzazione o per gli artisti che sono e andranno ad intervenire.
Sempre nomi noti e gente molto brava nel suo lavoro.

E sempre si scoprono nuove band, delle quali non hai notizia, eppure le trovi molto preparate.
Il problema è: troppi controlli negli accessi. E non solo agli accessi.
Troppo pressante la direttiva sulla sicurezza.
Bella sulla carta.
Brutta, pasticciata e negativa nell’atto pratico.
Come si può controllare gli accessi con un metal detector (uno solo per accesso) e controllare borse delle signore e zaini o quant’altro.

Quasi svuotando il contenuto, delle borse, senza un filo di privacy.

Mi pare un po’ eccessivo.

Non v’è nulla di privato.

Sei quasi trattato da delinquete.
Vedere molte macchine delle forze di polizia.

Molti membri delle forze dell’ordine.

Ambulanze, ospedali da campo.

Medici, paramedici, vigili del fuoco.

Guardie di sicurezza private. Uomini e donne dell’organizzazione.
Alle volte ci sono più di quelli, che gente che va a divertirsi.
Non si può stare minuti e minuti, anche mezze ore, in coda per entrare in area.
Se qualcuno volesse far qualcosa,… beh, non occorre certo che entri.

Basta che si diriga verso la folla in coda agli accessi.
Come si può dare delle bottigliette d’acqua o bevande senza il tappo?

Se questa è igiene e sicurezza alimentare…. E se il liquido esce chi va sporcare?
E poi, mangi e ti danno posate in plastica.

Ok, devi pur mangiare in qualche modo.

Ma, quelle posate non sono pericolose, anche se di plastica, al pari o peggio di altre cose?
Non si trova qualcosa per lo spazio del festival atto ad offendere?
Le cucine hanno il gas, bombole di gas, per cucinare.
Chi cucina o prepara le pietanze avrà degli attrezzi che posso diventare pericolosi per qualche deficiente.
La direttiva è improponibile.
Vado a divertimi, oppure vado in guerra?
Come vedo io, mi sembra di andare in guerra.
Non in un posto di svago per una serata in compagnia.
Se è così meglio restare fuori dall’area del festival, e andare in giro per la città.
Mi dispiace per i festival. Sempre molto accattivanti.
Ma non è possibile vedere un esercito in un luogo di svago.
Si può fare tutto.
Imparate a fare le cose con più discrezione.
La gente si diverte di più e si tranquillizza di più.
Senza perdere nulla in sicurezza.

Anzi.

La divisa e la dimostrazione di forza, eccita ancor di più gli scalmanati.

https://publishers.propellerads.com/#/pub/auth/signUp?refId=TjWg

Annunci


Categories: Zeta

google.com, pub-2416869509310504, DIRECT, f08c47fec0942fa0
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: